credito italiano

I Cattivi Maestri di Carmelo Bene

credito italiano

Questa non vuole essere una raccolta di autori e opere, ma un impossibile sistema incrociato di combinazioni.

Sono ben consapevole infatti non si possa ridurre il pensiero di Carmelo Bene ad un semplice elenco di opere.

I rimandi ad autori o ad opere di filosofia sono d’altronde una costante nelle opere di CB, e come ben sottolinea Simone Giorgino:

“Accedere alla biblioteca ideale di Carmelo Bene, architettura mentale affatto bizzarra, è un’operazione preliminare indispensabile per cercare di mettere ordine al caos apparente che governa le sue letture e i suoi scritti.”

Cerchero’ quindi di tener aggiornata questa lista dei cattivi maestri, sapendo appunto ciò sarà impossibile.

In rosso le opere più consumate, quelle con più sottolineature.
Quindi probabilmente quelle su cui Carmelo si è più soffermato.

James Joyce

“L’incontro letterario e forse anche non letterario decisamente più importante della mia vita”

Per Carmelo Bene l’Ulisse rappresenta l’unica opera letteraria in cui il pensiero dell’autore è riportato sulla pagina in modo totalmente immediato, senza essere filtrato e “riferito” attraverso mediazioni concettuali e stilistiche di vario tipo; solo nell’Ulisse di Joyce il pensiero del “di dentro” coincide davvero con il pensiero del “di fuori”, e ciò ne fa una vetta assoluta della letteratura mondiale (“Nessun’altra opera gli è pari”).

Carmelo Bene : La sua biblioteca impossibile

AAVV (Close Up – Storie della Visione n.1)
AAVV (Bambole giocattoli Automi, 1830 – 1930)
AAVV (Dal teatro oltre il teatro parola oh cara!)
AAVV (Il piccolo Hans, Rivista di analisi materialistica)
AAVV (Il teatro senza spettacolo)
AAVV (Il bestiario di Cambridge)
AAVV (La Nouvelle Revue Francaise)
AAVV (La ricerca impossibile)
AAVV (Per Carmelo Bene, Milano, Linea D’Ombra 1995)
AAVV (Studi collodiani. Atti del I Convegno Internazionale)
AAVV (Universalia. La Politiqua, les connaissances, la culture en 1996)
AAVV (Universalia. Corpus 10 interfences-libertinis)
AAVV (Universalia. Les evenements, les hommes, les probleme en 1983)
AAVV (Vocabolario degli accademici della crusca)
AAVV (Walter Benjamin Tempo storia linguaggio)
Abbagnano Nicola (Dizionario di filosofia UTET 1980)
Abbagnano Nicola (Storia della filosofia UTET 1974)
Adorno, Francesco (Introduzione a Platone)
Adorno, Theodor (Wagner, Mahler)
Agamber, Giorgio (Categorie italiane)
Agamber, Giorgio (Idea della prosa)
Agazzi Renato (Il mito del vampiro in Europa)
Alighieri, Dante (Vita nova – La Divina Commedia – Inferno (a cura di Natalino Sapegno))
Almansi Guido, (L’estetica dell’oggettivo)
Andreas-Salomé (Vita di Nietzsche)
Arbasino, Alberto (Grazie per le magnifiche rose, Il principe costante, In questo stato, La narcisista, Specchio delle mie brame, Super-Eliogabalo, Missiroli, Mario (Amate sponde!)
Arnheim, Rudolf (Entropia e arte)

Antonin Artaud

Antonin Artaud : Il teatro e il suo doppio, Van Gogh il suicidato della società)
Artioli Umberto, Bartoli, Francesco (Teatro e corpo glorioso. Saggio su Antonin Artaud)
Attisani, Antonio (Enciclopedia del teatro del ‘900)
Teresa d’Avila
Bachofen, Johann J : Il matriarcato
Francis Bacon pittore
Baldini, Gabriele (Le piu’ belle pagine della Letteratura inglese – Note al testo: Keats Tennyson – Browing – Yeats)
Balzac, Honoré de : Sarrasine
Matteo Bandello (il suo scrittore italiano preferito in assoluto)
Marcello Barlocco
Bartalotta, Gianfranco (Amleto in Italia nel novecento)
Barthes, Roland (Il grado zero della scrittura, Il piacere del testo, Sade, Fourier, Loyola, La cucina ornamentale / Miti d’oggi)
Bataille, Georges (Critica dell’occhio, La letteratura e il male, La parte maledetta – La nozione di dépense – Segnalibro a p.49, Le lacrime di Eros, Madame Edwards – Il morto – Il piccolo)
Bataille, Georges & Sartre, Jean Paul Dibattito sul peccato)
Baudelaire
Baudrillard, Jean (All’ombra delle maggioranze silenziose)
Aldo Braibanti
Beckett, Samuel (Proust)
Sem Benelli
Aleksandr Blok
Vittorio Bodini
Jorge Luis Borges (Finzioni, L’Aleph)
Bronte Anne, Emily, Charlotte (Tre romanzi, Agnes Grey, Cime Tempestose, Jane Eyre)
George Gordon Byron (Manfred)
Dino Campana (Canti Orfici)
Albert Camus (Caligola)
Celine
Cervantes, Miguel de (Don Chisciotte della Mancia)
Cervantes, Miguel de (Tutte le opere)
Adalbert von Chamisso
Charbonneaux, Martin, Villard (La Grecia classica)
Charbonneaux, Martin, Villard (La Grecia ellenistica)
Cioran, Emil (Esercizi di ammirazione)
Cioran, Emil (La tentazione di esistere)
Cioran, Emil (Sommario di decomposizione)
Cioran, Emil (Storia e utopia)
Collodi, Carlo (I misteri di Firenze)
Collodi, Carlo (Pinocchio)
Tristan Corbiere (Gli amori gialli)
Franco Cuomo
Dalì
D’Annunzio
Juan De La Cruz
De Amicis, Edmondo (Cuore)
De Musset, Alfred (Lorenzaccio)
De L’Isle-Adam, Villiers (Eva futura)
De Quincey, Thomas (Gli ultimi giorni di Immanuel Kant)
De Rachewiltz, Boris (I miti egizi)
Deleuze (Differenza e ripetizione)
Deleuze (Il freddo e il crudele)
Derrida, Jacques – Il fattore della verità (La carte Postale) cartolina di Derrida per Lacan, La voce e il fenomeno, Pensare l’arte. Verità, figura visione)
Gillo Dorfles – Le oscillazioni del gusto (citato nell’Arden of Feversham)
Carlo Dossi – Le note azzurre
José Maria Eça de Queiròs (il suo romanziere preferito)
Meister Eckhart (Trattati e prediche)
Gérard de Nerval
Foscolo, Ugo (Ultime lettere di Jacopo Ortis)
Foucault
Francis Scott Fitzgerald
Franz Kafka
Freud, Sigmund : Al di là del principio di piacere
Genet (Nostra signora dei fiori – Les paravents = citato nel Cristo ’63)
Gide, André (I nutrimenti terrestri, L’immoralista)
Gogol
Maurizio Grande
Jean Paul Manganaro
Matthew Gregory Lewis (Il Monaco – “Il più celebre e geniale romanzo gotico inglese” Il Rosa e il Nero)
Nathaniel Hawthorne (I Racconti raccontati due volte)
Heidegger – L’abbandono
Holderlin (Iperione)
Victor Hugo (L’uomo che ride – Rigoletto)
Patricia Hutchins (Il mondo di James Joyce)
Huysmans
Ionesco
Jarry (Ubu Roi)
James Joyce – (Ulisse – Finnegans Wake)
Klossowski (Bafometto)
Lacan – (Seminario sull’Etica della psicanalisi)
Jules Laforgue – (Des Fleurs de bonne volonté – Moralità Leggendarie)
Tommaso Landolfi – Pandolfo IV di Benevento
Comte de Lautréamont
D.H. Lawrence – Chaos in Poetry
Giacomo Leopardi
Emmanuel Levinas (Autore da CB disprezzato per il concetto essere-per-la-morte)
Robert Louis Stevenson (Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde)
Mandiargues
Manzoni – (Storia della colonna infame è secondo Bene “forse il più grande libro di tutta la letteratura italiana d’ogni tempo” – I Promessi Sposi.)
Christopher Marlowe – (Edoardo II)
Elsa Morante – La serata a Colono (vertice della poesia italiana del Novecento)
Majakovskij
Masoch, Leopold von Sacher – (Racconti di Galizia, Notte di luna, Il Raffaello degli ebrei, Venere in pelliccia, La pervertita : storia di amore e di delirio erotico nell’Europa agli albori del ‘900, L’amore crudele, La madre di Dio)
Marchese De Sade
Melville
Nietzsche (La volontà di potenza)
Antonio Pizzuto (Si riparano bambole e Signorina Rosina)
Edgar Allan Poe (Il genio della perversione)
Ezra Pound (Abc del leggere – Cantos – Hugh Selwnyn Mauberley)
Rilke (Poesie – Elegie duinesi)
Frederick Rolfe (Baron Corvo, Adriano VII, Nostra Signora dei Sogni)
Giovanni Ruysbroeck
San Tommaso
Shakespeare (Amleto – Macbeth – Othello – Romeo e Giulietta)
Stendhal (Opera completa)
Thomas Stearns Eliot (Il bosco sacro, Assassinio nella Cattedrale – CB avrebbe voluto mettere in scena nella chiesa di S.Croce a Firenze negli anni 60)
Stirner – L’unico e la sua proprieta’
Swift (Cinque edizioni dei Viaggi di Gulliver)
Miguel de Unamuno
Benedetto Varchi
Villon
Oscar Wilde (Il ritratto di Dorian Grey, Salome -“Partorita da spensierata sofferenza”, Il Critico come Artista)
Emile Zola

Questa lista (anche se molto parziale) dei libri della biblioteca di Carmelo Bene
non sarebbe stata possibile senza l’aiuto di Eugenia Quarta, la quale si sta occupando
della gestione fisica dei volumi, e di Paolo Bonini della Libreria del Convegno.

Chiunque voglia contribuire ad ingarbugliare questo intreccio di può segnalare titoli di opere qui sotto nei commenti.

Riccardo